[Quintilianus, Marcus Fabius. La città che si cibò dei suoi cadaveri]