Pensare e vivere all'albanese : il concetto di cultura ne Il paese dove non si muore mai di Ornela Vorpsi e Rosso come una sposa di Anilda Ibrahimi

Title: Pensare e vivere all'albanese : il concetto di cultura ne Il paese dove non si muore mai di Ornela Vorpsi e Rosso come una sposa di Anilda Ibrahimi
Variant title:
  • To think and to live in the Albanian way : the concept of culture in the novels Il paese dove non si muore mai by Ornela Vorpsi and Rosso come una sposa by Anilda Ibrahimi
Author: Karp, Karol
Source document: Études romanes de Brno. 2015, vol. 36, iss. 1, pp. 207-218
Extent
207-218
  • ISSN
    1803-7399 (print)
    2336-4416 (online)
Type: Article
Language
License: Not specified license
 

Notice: These citations are automatically created and might not follow citation rules properly.

Abstract(s)
L'articolo è dedicato all'analisi del concetto di cultura nei romanzi Il paese dove non si muore mai di Ornela Vorpsi e Rosso come una sposa di Anilda Ibrahimi condotta nell'ottica dei presupposti teorici proposti dall'imagologia; viene organizzato in tre parti che delineano l'immagine della figura femminile, il tema della morte e le trasformazioni culturali avvenute nell'Albania di Enver Hoxha. Nel quadro dell'esistenza degli albanesi tratteggiato nel nostro studio campeggiano due elementi che la determinano: tradizione e comunismo.
The essay aims to depict the concept of culture in the novels Il paese dove non si muore mai by Ornela Vorpsi and Rosso come una sposa by Anilda Ibrahimi. The analysis is carried out in relation to the research assumption of imagology. There are three parts: the first is dedicated to the image of woman, the second focuses on the theme of death, the third analyses the culture introduced by the regime of Enver Hoxha. The life of Albanians is constantly influenced by two factors: tradition e communism.